Search

Algoritmo A10 di Amazon: come aumentare le vendite su Amazon


Il nuovo algoritmo di Amazon: A10

Quando vogliamo acquistare online, inevitabilmente pensiamo ad Amazon. Quasi la metà delle ricerche di un prodotto inizia direttamente da lì, senza passare da Google, e lavorare sulla SEO per migliorare il ranking dei propri prodotti è quantomai essenziale. Maggiore è la visibilità degli articoli, migliori sono i risultati. Ma come migliorare il posizionamento dei prodotti su Amazon per aumentare le vendite? L'ordine con cui vengono mostrati i prodotti cambia di continuo ed è gestito da un algoritmo di cui analizzeremo di seguito le principali caratteristiche.



Che cos'è l'algoritmo di Amazon?


L'algoritmo è un complesso sistema di calcolo attraverso cui Amazon decide la sequenza con cui mostrare i prodotti. Ne deriva che la conoscenza dei meccanismi che lo governano è essenziale per il successo sul marketplace. Infatti, è stimato che il 70% degli utenti non supera mai la prima pagina quando è alla ricerca di un prodotto, pertanto, non apparire tra i primi risultati di ricerca equivale a non vendere. L'algoritmo è in costante aggiornamento e la sua versione più recente, l'algoritmo Amazon A10, è andata a sostituire quella precedente, l'A9. Amazon non dichiara direttamente quali sono le novità del rilascio o quali siano i veri principi dietro questo sistema di calcolo, ma monitorando costantemente l'andamento dei prodotti è possibile comprenderne il funzionamento in modo abbastanza accurato. Di seguito riassumeremo le best practice per migliorare il posizionamento dei prodotti e vendere di più su Amazon.

come migliorare il posizionamento dei prodotti Amazon

Come funziona l'algoritmo di Amazon

Prima di tutto, cerchiamo di capire quale sia la logica principale alla base dell'algoritmo di Amazon. A differenza di Google, che mostra i risultati in base alla pertinenza con i termini di ricerca digitati dagli utenti, Amazon tende a premiare i prodotti che hanno le migliori performance, sia in termini di vendite che di altre KPI (Key Performance Indicator), tra cui:

  • Recensioni;

  • Tasso di conversione, ovvero il rapporto tra i clic sulla pagina e le vendite;

  • CTR (Click Through Rate), ovvero il rapporto da clic generati e numero di volte in cui l'inserzione è apparsa tra i risultati di ricerca;

  • Numero di resi;

  • Velocità di spedizione;

  • Utilizzo di Amazon FBA;

  • Tempo trascorso sulla pagina;

  • Prezzo;

  • Numero e qualità delle immagini.

Performance account Amazon

Tutti questi elementi avranno un peso diverso e il modo in cui verranno mostrate le inserzioni è basato su una classifica ponderata dei diversi fattori.

Inoltre, ogni parola chiave ha una sua personale classifica, in base alle performance dei diversi ASIN per tale keyword.


Esempio: Se un utente acquista un tavolo da cucina digitando i termini di ricerca "Tavolo cucina rettangolare legno" e pubblica una recensione positiva, il prodotto acquistato migliorerà il proprio ranking per la keyword "Tavolo cucina rettangolare legno".


Le ragioni per cui Amazon segue queste logiche sono principalmente due, entrambe abbastanza intuitive:

  • Il guadagno del markeplace è una percentuale (in genere il 15,75%) sulle vendite. Pertanto, Amazon ha tutto l'interesse a mostrare per primi i prodotti che generano i risultati migliori;

  • Se Amazon gode della reputazione attuale è grazie soprattutto alla qualità dei servizi offerti, come rapidità di spedizione, gestione dei resi e molto altro. Chi non soddisfa tali standard, verrà penalizzato a livello di ranking.


Chiaramente anche la pertinenza del prodotto rispetto ai termini di ricerca ha un suo peso e lavorare accuratamente sulla SEO Amazon è di vitale importanza. La Search Engine Optimisation di Amazon, infatti, permette di inserire l'articolo nelle classifiche per il posizionamento e aiutare l'algoritmo a comprendere di che prodotto si tratta, associarlo a prodotti complementari e aumentare la visibilità.

SEO su Amazon per aumentare le vendite dei prodotti

Le novità dell'algoritmo A10 di Amazon

Finora abbiamo elencato gli elementi chiave alla base dell'algoritmo di Amazon, senza porre l'accento su quali siano state le ultime novità introdotte.

Dopo alcuni mesi di analisi dati, sembra che il marketplace abbia deciso di dare maggiore rilevanza a tre KPI in particolare: tasso di conversione, CTR e recensioni.

Per quanto riguarda queste ultime, abbiamo dedicato un apposito articolo in cui offriamo qualche spunto per ottenerne più recensioni su Amazon, esortando i seller a prestare molta attenzione a quelle meno autentiche. Infatti, i software di moderazione delle recensioni di Amazon stanno diventando sempre più sofisticati e il rischio di chiusura dell'account sempre più elevato.


Per quanto riguarda i primi due indicatori, invece, occorrerà ottimizzare al meglio le proprie schede prodotto, cercando di renderle chiare, accattivanti ed esaustive. Il tempo che gli utenti sono disposti a trascorrere sulle pagine prodotto è sempre meno e il modo in cui un articolo viene presentato può risultare determinante. Inoltre, è essenziale prendersi cura di ogni aspetto della scheda prodotto come titolo, immagini, bullet point e tutti gli altri elementi.

come ottimizzare una scheda prodotto per la SEO di Amazon

Un altro fattore da considerare è che sempre più utenti acquistano su Amazon attraverso l'applicazione per smartphone, preferendola alla navigazione da desktop. L'ottimizzazione della scheda prodotto per la versione mobile segue delle logiche leggermente diverse, ma a questo abbiamo dedicato un articolo apposito.


Come aumentare le vendite su Amazon

Il meccanismo alla base dell'algoritmo può sembrare controverso: per vendere su Amazon bisogna migliorare il posizionamento dei prodotti, ma per aumentare il ranking su Amazon bisogna aumentare le vendite.

Per i marchi più famosi questo potrebbe non rappresentare un ostacolo insormontabile, ma per i Seller più piccoli e meno noti, è spesso un'importante barriera all'ingresso.

Pertanto, è necessario trovare un modo per dare una spinta iniziale alle vendite su Amazon. In seguito, si entrerà in una sorta di circolo virtuoso per il quale, se il prodotto è buono e con delle buone KPI, manterrà sempre una posizione rilevante nel ranking.

Ma quali sono le tecniche per vendere di più?

Qualità, prezzo e recensioni sono sicuramente indispensabili, ma senza la giusta visibilità difficilmente si otterranno risultati.

Alcuni spunti per aumentare la visibilità dei prodotti su Amazon possono essere:

  • Creazione di campagne pubblicitarie;

  • Creazione di promozioni come sconti o coupon;

  • Generazione di traffico esterno (da Social Network, Pagina Web ecc.).

come aumentare le vendite su amazon

Naturalmente queste strategie implicano un investimento iniziale, che può variare in base ai proprio obiettivi, alla competitività della categoria dei propri prodotti e alla velocità con cui si vogliono scalare le vendite su Amazon. Tuttavia, se gestite nel modo corretto, possono risultare determinanti per il successo sulla piattaforma.


Conclusioni


L'algoritmo di Amazon è in costante aggiornamento e finalizzato a fornire la migliore esperienza possibile agli utenti. Conoscerlo è essenziale per poter migliorare il posizionamento dei propri prodotti e aumentare le vendite su Amazon. Innanzitutto, sarà necessario ottimizzare la propria scheda prodotto, per poi cercare di aumentare le proprie vendite e le migliori performance possibili. Questo richiede un lavoro di gestione dell'account Amazon completo e costante, nonché un continuo aggiornamento in merito alle ultime novità. Per ulteriori informazioni in merito all'algoritmo A10 o per un supporto nella gestione dell'account Seller Central contattaci senza impegno, altrimenti: