Search

Il nuovo algoritmo di Amazon: A10


Il nuovo algoritmo di Amazon: A10

Indice:

  • Le novità dell'Algoritmo A10

  • Impression, Tasso di conversione e CTR

  • Vendite interne e vendite organiche

  • Vendite interne e vendite organiche

  • Gli altri fattori che influenzano le vendite su Amazon

  • Conclusione


Vendere su Amazon non è semplice, capiamo come migliorare le vendite conoscendo il nuovo algoritmo


L'algoritmo di Amazon viene aggiornato continuamente. Scopriamo quali fattori l'algoritmo A10 prende in considerazione e vediamo come migliorare il posizionamento dei tuoi prodotti.


Che cos'è l'algoritmo di Amazon?


L'algoritmo di Amazon per ogni ricerca, crea un ordine di prodotti in base ad una serie di criteri. Per tanto, è in base a questi criteri che i prodotti che metti in vendita appariranno. Secondo le ultime ricerche più del 70% degli utenti non supera mai la prima pagina di risultati, per tanto se non si ottimizzano i propri annunci vendere diventa molto difficile.


Per ottimizzare i propri annunci è importante conoscere l'algoritmo di Amazon e capire a quali criteri attenersi quando si carica un prodotto. Una delle cose fondamentali è creare testi per ogni articolo che tengano conto delle parole chiave più ricercate tra quelle inerenti al tuo prodotto.


Il motore di ricerca di Amazon è guidato soprattutto dalla ricerca di keyword, è quindi importantissimo sapere cosa digitano i tuoi potenziali clienti quando cercano qualcosa e fare in modo di essere al posto giusto al momento giusto.


Il testo ovviamente non è l'unico elemento fondamentale, vediamo quali sono gli altri e come cambia la loro importanza con il nuovo algoritmo A10.


Le novità dell'Algoritmo A10


L'algoritmo A10 dà priorità all'autorità del venditore. Questo significa che il posizionamento sarà condizionato dalla storia del seller su questa piattaforma, dalla quantità di tempo trascorsa a vendere su Amazon, da feedback e recensioni e dal numero di prodotti venduti. Per migliorare il proprio posizionamento non si può modificare la data di iscrizione ad Amazon, ma si possono prendere diversi accorgimenti per migliorare le performance.


Impression, Tasso di conversione e CTR


Oltre allo storico, Amazon tiene conto dei risultati che ottieni ogni giorno, per tanto ci sono dei valori statistici che hanno influenza sulla posizione che la piattaforma ti riserva ad ogni ricerca. Tra questi i principali sono: impression, tasso di conversione e CTR.


Impression (quante volte un prodotto viene visto), tass0 di conversione (il rapporto tra il numero dei visitatori che accedono ad una pagina e quanti di questi compiono una determinata azione), CTR (numero di clic ricevuti dal tuo annuncio diviso per il numero di volte in cui l'annuncio viene visualizzato) e vendite interne hanno un peso maggiore nell'algoritmo A10.

Impressio, tasso di conversione, CTR: come funziona l'algoritmo A10

È possibile aumentare le impression con migliorando l'uso delle parole chiave e quindi aiutando gli utenti a trovare i tuoi prodotti e, ancora di più, con l'attuazione di campagne pubblicitarie interne o esterne (ad esempio su Google o Instagram) per generare più visualizzazioni.


Ogni volta che si crea una campagna, però, è essenziale studiare il proprio pubblico. Creare una campagna senza sapere a che tipo di pubblico rivolgersi può creare più danni che benefici.


Per ogni target bisogna usare il linguaggio e l'estetica giusta, andare alla cieca, facendo una campagna troppo generica o per il target sbagliato significa buttare via tempo e denaro e in più perdere anche il posizionamento su Amazon perché attirando il target sbagliato si creerà traffico sui propri annunci, ma di un pubblico non in linea con i prodotti si avrà un alto numero di impression ma un numero molto basso di CTR e un basso tasso di conversione, cosa penalizzerà non poco i tuoi annunci.


Vendite interne e vendite organiche

Che cosa sono e vendite interne? Sono le vendite generate all’interno della piattaforma Amazon e non includono quelle effettuate dai risultati di ricerca. Gli articoli acquistati dalla sezione “articoli correlati a questo articolo” rientrano nella categoria delle vendite interne.


Una categoria di penalizzata dal nuovo algoritmo sono gli annunci sponzorizzati PCC (pay per click), un tipo di annuncio in cui il seller paga solo in base a quante persone cliccano su quell'annuncio. Il nuovo algoritmo di Amazon A10, però, dà priorità agli annunci organici rispetto a quelli sponsorizzati PPC. Un numero costante di vendite da annunci organici, che sono gli annunci che i clienti che hanno trovato usando il motore di ricerca di Amazon, vi aiuterà comparire tra i primi risultati nelle ricerche.


Anche se l'algoritmo attuale valuta le vendite PPC meno rispetto al passato, può ancora essere molto utile lanciare questo tipo di campagne poiché sono in grado di creare un picco iniziale nelle vendite di prodotti e poi sfruttare quel numero di vendite per migliore il proprio posizionamento organico.


Gli altri fattori che influenzano le vendite su Amazon


Queste erano le novità dell’algoritmo a10, per il resto, per ottimizzare al massimo l’esperienza di Amazon come venditore bisogna tenere sempre a mente i fattori che influenzano il posizionamento dei propri prodotti nelle pagine di ricerca.


Comparire nella prima pagina delle ricerche è importantissimo per riuscire a farsi spazio nell’enorme e agguerrita concorrenza che si trova su Amazon.

Vediamo adesso quali sono i fattori che influenzano il posizionamento e come ottimizzarli.

  • Scheda prodotto: è importantissimo assicurarsi che ogni sezione della scheda sia completa e ottimizzata in ottica SEO. In particolare: avere cura che il titolo contenga le parole chiave più adatte e le più ricercate per quella tipologia di prodotto; le descrizioni contengano anch'esse le parole chiave e che mettano in luce le migliori qualità del prodotto;

  • Prezzo: i prezzi dei prodotti vanno scelti con cura, facendo attenzione a quelli della concorrenza ma ovviamente sempre facendo attenzione alla marginalità;

  • Immagini: Le immagini devono essere caricate nelle dimensioni e nei formati consigliati da Amazon, devono essere facilmente e chiaramente ingrandibili ed è anche consigliato di inserire immagini che contengano o evidenzino dettagli sul tuo prodotto. È importante avere più immagini possibili del proprio prodotto che rendano chiaro al cliente potenziale ogni aspetto del prodotto, dove possibile è consigliato anche caricare foto che ritraggono l’aggetto in uso, per chiarire al consumatore il funzionamento dell’oggetto;

  • Velocità delle vendite: l’algoritmo di Amazon tiene conto anche del numero di unità vendute al giorno, per tanto i prodotti con maggior numero di vendite avranno uno spazio più importante nelle pagine di ricerca.


Conclusione


L'algoritmo A10 di Amazon è stato progettato per fornire ai consumatori le migliori soluzioni e migliorare la loro esperienza di acquisto su Amazon.


Il nuovo algoritmo valuta alcuni fattori più della vecchia versione di A9. L'autorità del venditore, che include lo storico vendite, ora è prioritaria nell'algoritmo. Le impression, i tassi di conversione, le vendite interne ed il CTR inoltre sono più importanti rispetto a prima. Inoltre, Amazon sta attualmente favorendo le vendite off-site e quelle organiche rispetto alle vendite PPC.


Comprendere i fattori che l'algoritmo di Amazon prende in considerazione e applicare le raccomandazioni offerte può aiutare a raggiungere un posizionamento migliore nei risultati di ricerca.