Search

Come ottimizzare le schede prodotto su Amazon per il mobile



Ecco una lista di alcuni consigli per ottimizzare la presentazione dei propri articoli su Amazon e aumentare le vendite da dispositivo mobile. Ma cosa significa ottimizzare le schede prodotto? Quanto è importante migliorarle per aumentare le proprie vendite su Amazon?


1. Uso dello smartphone ed e-commerce

2. Come ottimizzare la scheda prodotto per Amazon

2.1 Analizza il layout della versione mobile

2.2 Crea schede prodotto pulite

2.3 Titoli SEO friendly

2.4 Descrizione e bullet point

2.5 Immagini

2.6 Amazon Prime

3. Conclusioni



La crescita del numero degli e-commerce sul web è esponenziale. Spinti anche da necessità durante la pandemia, tantissimi imprenditori e negozianti hanno deciso di passare alla digitalizzazione e aprire i loro store online.

Molti altri, invece, hanno scelto di affidarsi ad Amazon e alla sua vasta diffusione nel mondo.


Non sono cambiate solo le abitudini dei commercianti. Gli acquirenti hanno cominciato a preferire gli ordini online, sia sugli e-commerce privati che su Amazon, piuttosto che la visita alle filiali fisiche. A fine 2021 una persona su quattro dichiara di effettuare acquisti su internet, trend in crescita del 20% l’anno.


Amazon seo mobile

In Italia, però, siamo un po’ indietro in questo ambito: solo un’azienda su sette possiede un e-commerce, anche se il numero sta aumentando. Invece, 12.000 piccole e medie imprese italiane vendono su Amazon e vogliono capire come essere più competitive e aumentare il proprio fatturato.


1. Uso dello smartphone ed e-commerce

Partiamo da qualche considerazione sugli ultimi trend di mercato. La crescita del commercio elettronico è un fenomeno che interessa l’Italia come anche il mondo. In questo articolo, ci concentreremo sull’acquisto online da dispositivo mobile. Secondo una recente ricerca condotta da Nielsen, il commercio via web in un paese è diffuso in proporzionalmente alla diffusione degli smartphone.


Insomma, più cellulari e tablet ci sono in uno stato e maggiore sarà lo scambio di merci online.


Si stima oggi che il 16% degli acquisti online avvenga da tablet, mentre il 27% da smartphone. La stessa ricerca sottolinea come le abitudini degli acquirenti mobile siano più continuative. Infatti, sembra che essi siano più attenti alle nuove offerte e che effettuino ordini con una maggiore frequenza.


La motivazione dietro questo trend potrebbe riguardare la crescente sicurezza dei metodi di pagamento, nonché l'aumento delle scelte disponibili. Sono sempre più diffusi, ad esempio, metodi di pagamento alternativi che permettono di dilazionare la spesa con un semplice clic.



Da tenere poi in considerazione è anche il modo con cui vengono ricercati i prodotti: nel mondo, il 9% dei consumatori ha adottato la tecnologia vocale, mentre un’altra buona fetta di acquirenti si basa sulla ricerca per immagini, facendo uno screenshot a un articolo trovato sui social e utilizzandolo per effettuare la ricerca.


In tutto questo scenario, il gigante dell'e-commerce Amazon ha generato ricavi per 108,5 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2021. Questo significa che l’uso massivo della piattaforma genera maggiore concorrenza e che tu, da commerciante, dovrai darti da fare per vendere di più. Dovrai elaborare strategie di SEO Amazon e migliorare il posizionamento dei tuoi prodotti.


2. Come ottimizzare la scheda prodotto per Amazon

Da queste statistiche appaiono evidenti almeno 4 aspetti:

● Gli e-commerce sono in costante e rapida crescita;

● Sempre più persone acquistano da dispositivo mobile;

● Le modalità di ricerca dei prodotti sono cambiate (e con loro la SEO per le schede prodotto);

● Amazon è ancora il colosso dell’e-commerce e per vendere di più devi ottimizzare le schede prodotto.


Partendo da queste considerazioni, devi elaborare delle strategie di Amazon SEO per far comparire i prodotti tra i primi risultati di ricerca sul gigante dell'e-commerce. Certamente delle belle immagini, prodotti di qualità e un’ottima esperienza di vendita sono alla base del successo dei venditori su Amazon. Il rischio di passare inosservato è dietro l’angolo e devi cercare di migliorare il posizionamento dei tuoi articoli.


Ecco una serie di consigli per l’ottimizzazione delle schede prodotto per la versione mobile di Amazon. Segui i nostri suggerimenti e aumenterai le conversioni degli utenti in clienti.


2.1 Analizza il layout della versione mobile

Se su desktop le schede prodotto rispecchiano un layout fisso, con titolo nella parte alta e destra dello schermo, immagine a sinistra e descrizione sotto al titolo, da mobile le cose cambiano.

Infatti, a seconda della categoria degli articoli, è possibile osservare che i diversi attributi non si trovano sempre nella stessa posizione. L'unica certezza riguarda il titolo, il quale viene mostrato sempre per primo, ed è per questo che dovrai concentrarti su di esso. Deve essere accattivante e in linea con l’intento di ricerca degli utenti. Poi è il turno delle immagini, che scorrono a carosello. Approfondiremo entrambi questi attributi nei prossimi paragrafi.


A prescindere da quello che sarà l'ordine degli attributi nella scheda prodotto, una caratteristica della versione mobile è quella di mostrarli in modo più sintetico. Dalla schermata dei risultati di ricerca, ad esempio, per molte categorie si può leggere il titolo in versione ridotta. Per quanto riguarda i punti elenco, invece, vengono solitamente mostrati i primi due, mentre per vedere gli altri è necessario premere su "Visualizza di più".


Il consiglio di massima, quindi, è quello di inserire le informazioni più rilevanti e potenzialmente più accattivanti nella prima parte degli attributi. Così facendo si catturerà maggiormente l'attenzione degli utenti, mantenendoli sulla vostra scheda prodotto più a lungo.


2.2 Crea schede prodotto pulite

In linea di massima, il nostro consiglio è quello di eliminare il superfluo e rendere ogni scheda prodotto essenziale e chiara. Lo schermo dello smartphone è piccolo e troppi elementi potrebbero rallentare il caricamento, ma anche creare confusione.


Non inserire troppe immagini nella stessa foto, generando collage confusionari. Non esagerare con le emoji nella descrizione. Evita grafiche con troppe scritte nelle immagini.


2.3 Titoli SEO friendly

Ricorda che il titolo del prodotto è quello che più aiuta l’utente a capire di che prodotto si tratta. Il nome dell'articolo deve essere coerente con i termini di ricerca e contenere le parole chiave più rilevanti.

Per l'indicizzazione dei prodotti su Amazon, il titolo è infatti l'attributo più importante. Attenzione però: come in tutto, non bisogna esagerare. Il titolo deve restare leggibile e non deve essere solamente un elenco di parole chiave. Il nostro consiglio è quello di inserire una keyword seguita da una caratteristica del prodotto, per un totale di 3-4 parole chiave per titolo.


2.4 Descrizione e bullet point

Le descrizioni dei prodotti devono essere brevi ma efficaci. Innanzitutto, non usare le parole dei fornitori, non fare copia-incolla. Ciò che devi fare è scrivere qualcosa di nuovo e coinvolgente, in totale empatia con il potenziale acquirente. Chiediti sempre: quali sarebbero le informazioni più rilevanti e persuasive che mi spingerebbero all'acquisto se non conoscessi il mio prodotto e dovessi scegliere tra decine di prodotti simili?


Attenzione: Un errore comune a molti venditori è quello di dare per scontato che i consumatori riescano da subito a comprendere la differenza tra il loro prodotto e quello di altri seller. Non è così. Tutte le caratteristiche, anche quelle più ovvie, devono essere esplicitate e messe in evidenza. Gli utenti si trovano di fronte a centinaia di inserzioni per ogni termine di ricerca e decideranno in una frazione di secondo se ottenere informazioni aggiuntive su un prodotto o passare a quello successivo.


La descrizione assume più importanza su dispositivo mobile. Se da desktop spesso passa inosservata, su smartphone e tablet spesso appare subito dopo le immagini o comunque in una posizione più rilevante.


Inserisci la giusta intensità di parole chiave e scegli quelle più vicine agli intenti di ricerca del tuo pubblico. Sottolinea i benefici del prodotto e le sue caratteristiche principali. Indica a chi potrebbe servire e quali problemi potrebbe risolvere. Concludi con una call to action che inviti all’acquisto.


2.5 Immagini

Le decisioni per l’acquisto di prodotti online dipendono largamente dalle foto. Verifica che i caroselli scorrano in modo fluido, che le foto siano ben luminose e nitide, oltre che siano delle giuste dimensioni e responsive.

Il prodotto deve essere al centro dell'immagine per ottimizzarne la visualizzazione da mobile.

Carica solo JPG di qualità e valuta l’idea di caricare dei video dimostrativi arricchiti da grafiche e sottotitoli.

Amazon offre la possibilità di inserire fino a 7 immagini, cerca di sfruttare tutti questi slot mostrando i prodotti da più angolature possibile, provando a sostituire l'esperienza che l'utente avrebbe in un punto vendita fisico.


2.6 Amazon Prime

In generale, il logo Prime dà una spinta consistente alle proprie inserzioni su Amazon in termini di posizionamento e risultati. Per gli utenti è sinonimo di garanzia, affidabilità e velocità, mentre il gigante dell'e-commerce non ha mai nascosto di preferire i venditori iscritti al programma. Per iscriversi a Prime è sufficiente utilizzare la logistica di Amazon, ma a questo abbiamo dedicato un articolo a parte.

Quello che sottolineiamo qui, è l'importanza ancora maggiore che assume il logo Prime per gli utenti mobile. Infatti, il filtro per ricercare solamente prodotti Prime è reso ancora più evidente e accessibile per la versione smartphone. Ne consegue che, non possedendolo, si ridurrebbero drasticamente le proprie chance di vendita.


3. Conclusioni

Sempre più utenti navigano e acquistano da smartphone e tablet. Pertanto, l'ottimizzazione per i dispositivi mobili assume sempre maggior rilievo. Abbiamo provato a riassumere alcune best practice per ottimizzare la propria scheda prodotto per la versione mobile di Amazon. Sono piccoli accorgimenti che possono fare la differenza. Per ulteriori informazioni sulla SEO per marketplace o su come migliorare il posizionamento dei proprio prodotti contattaci senza impegno, altrimenti: