Search

Guadagnare con Amazon: trucchi per fare SEO sull’E-commerce



Vendere a prezzi competitivi con spedizioni rapide ed economiche è importante, ma non basta per guadagnare con Amazon. Servono trucchi per fare SEO sull'E-commerce numero uno al mondo. La concorrenza è spietata.

Ecco perché ti raccomandiamo di non trascurare la SEO di Amazon basata su due pilastri: rilevanza e performance. Si tratta di due elementi che permettono di aumentare la visibilità online dei tuoi prodotti.


Non dimentichiamo che Amazon primeggia sui motori di ricerca, seppure il gigante dell'e-commerce di Jeff Bezos sia già di per sé un motore di ricerca. Gran parte degli utenti digitano la loro query nella barra di ricerca Amazon per cercare i prodotti da acquistare. Ecco perché la mossa più intelligente da fare, per un venditore, è seguire la strategia SEO per Amazon studiata ad hoc. La grossa fetta degli utenti, ormai, cerca i prodotti direttamente su Amazon senza passare da Google.

La strategia SEO su Amazon funziona come quella di Google?



Guadagnare con Amazon seguendo la 'sua' strategia SEO

La prima cosa da chiarire riguarda il ranking.

Il ranking dei risultati che compaiono su Amazon dipende da un suo algoritmo: l'algoritmo A9, che si basa sui due pilastri della performance e rilevanza.


Mentre la performance si acquisisce man mano che le vendite aumentano insieme alla visibilità ed alla soddisfazione del cliente, la rilevanza richiede specifiche strategie SEO studiate e pianificate da Amazon. Dalla descrizione dei prodotti alle keyword, dal titolo mirato ai punti elenco, il lavoro SEO, per essere vincente, richiede accuratezza, scelte minuziose, fasi di ricerca ed analisi.


Esistono delle differenze tra la strategia SEO di Google e quella di Amazon perché sono diversi i loro obiettivi. Google guadagna attraverso la vendita di pubblicità, mentre Amazon attraverso la vendita di prodotti. In cima al motore di ricerca Google compaiono i siti più autorevoli e che pagano la pubblicità; quello di Amazon premia la conversione, la capacità di vendita dei prodotti, la performance e la rilevanza, insomma le pagine che vendono di più.


Più un negoziante vende, maggiore sarà il guadagno per Amazon. In più, il colosso dell'e-commerce tende a premiare i negozianti più 'fedeli', quelli iscritti da tanti anni con una buona reputazione e gestione dell'inventario con logistica FBA. Quando utilizzi la barra di ricerca di Amazon, vedrai nelle prime posizioni gli articoli più venduti, i prodotti Prime e quelli dei negozi del circolo Buy Box.



Guadagnare con Amazon: su quali trucchi SEO bisogna concentrarsi

Anche per la Search Engine Optimization di Amazon, la keyword principale riferita al prodotto da vendere occupa un posto d'onore. Va inserita non soltanto nel titolo e nella descrizione del prodotto ma anche a livello di categoria o nei commenti rilasciati dagli utenti.

Fai uno studio meticoloso delle parole chiave (verifica se stai puntando sul cavallo vincente), fatti ispirare dalla concorrenza, osserva le tue schede prodotto con gli occhi dell'utente.

L'algoritmo A9 su cui si basa la strategia SEO di Amazon valuta l'autorità di un negozio (e lo premia) considerando anche i referral esterni, i collegamenti con altri siti o con i social network.

Oltre alla parola chiave principale ed a quelle secondarie (da scegliere con attenzione), non bisogna di certo trascurare le immagini di alta qualità (originali e zoomabili), i titoli più accattivanti, schede prodotto e descrizioni complete e dettagliate, il recupero del carrello abbandonato (strategia da tentare sempre).

Come dimenticare le stelle di Amazon? A parità di altri fattori, un prodotto con 4 o 4,5 stelle ovviamente verrà posizionato più in alto rispetto ad un prodotto con 3 o 3,5 stelle. I feedback di utenti verificati, le valutazioni concrete di chi compra sono importanti. Sono finiti gli anni in cui Amazon si limitava a stimare o interpretare il gradimento dei consumatori. Oggi, può contare su fiumi di recensioni rilasciate dagli acquirenti, accumulate di anno in anno.

Vendere, vendere, vendere. Per vendere di più bisogna posizionarsi in alto. Per posizionarsi in alto bisogna vendere. Così è su Amazon.



Come funziona l'algoritmo di ranking A9 di Amazon: cosa devi sapere


Visto che è l'algoritmo A9 di Amazon a determinare il posizionamento di un prodotto decidendo il successo o il fallimento di un negozio, impara a conoscerne gli aspetti più importanti.

Sappi che se un prodotto non contiene tutte le parole chiave della query di ricerca non verrà visualizzato nei risultati di ricerca. Devi necessariamente individuare ed inserire tutte le parole chiave relative al tuo prodotto. Come?

Quando digiti una parola chiave nella barra di ricerca Amazon, automaticamente ti vengono suggeriti tutti i termini di ricerca usati più di frequente dagli utenti. Annotali e usali. Non importa dove inserisci le parole chiave, basta che sia un campo indicizzato: titolo (tag title) di massimo 200 caratteri, punti elenco, descrizione del prodotto (metadescription).

La probabilità di acquisto di un prodotto varia per ogni query di ricerca.

L'algoritmo classifica i prodotti dopo aver analizzato le prestazioni che misura in base al CTR (percentuale di click nei risultati di ricerca), al CR (tasso di conversione nella pagina del prodotto) ed alle vendite. Per migliorare il tuo posizionamento, devi migliorare queste metriche (CR, CTR e vendite). Puoi farlo utilizzando diverse leve come le immagini, la gestione delle recensioni e le campagne Amazon PPC. Qualsiasi campagna di marketing funzionerà meglio se le pagine vantano un contenuto ottimizzato SEO.

Se ottimizzi considerando tutti questi importanti fattori, vedrai che i tuoi posizionamenti miglioreranno insieme ai tassi di conversione ed alle vendite. L'obiettivo è uno solo: diventare un "Amazon's Choice".


Hai altre domande? Contatta uno dei nostri esperti!