Search

Vendere su eBay: una guida per iniziare


vendere su ebay

eBay è stato per diversi anni il leader assoluto nel mondo e-commerce. Nonostante l'avvento di Amazon e di altre piattaforme lo abbia costretto a perdere un po' di terreno, vendere su eBay rappresenta ancora un'opportunità da non sottovalutare.



Al giorno d'oggi ci sono diverse piattaforme di e-commerce. Esse variano per dimensione, target di clientela, settore merceologico e molto altro. Inoltre, ce ne sono alcune focalizzate esclusivamente su specifiche categorie, mentre altre sono molto più generaliste. Abbiamo già analizzato in precedenza le differenze principali tra Amazon ed eBay, mentre in questo articolo ci concentriamo sul capire fino in fondo come funziona quest’ultimo.


Vendere su eBay: Iscriversi alla piattaforma

Per iniziare a vendere su eBay, la piattaforma offre la possibilità di scegliere tra due diversi tipi di piano tariffario:

  • Individuale

  • Professionale

La seconda opzione prevede una quota di iscrizione mensile, ma offre diversi vantaggi che analizzeremo a breve.


Per iscriversi ad eBay basta andare sul sito e cliccare sulla voce "Registrati" in alto a sinistra della home page e inserire i dati richiesti. A quel punto, sarà possibile scegliere un account professionale spuntando la voce “Account Business”.

Per l'account professionale bisognerà inserire:

  • Ragione sociale legale;

  • Indirizzo;

  • Indirizzo mail;

  • Telefono.

Quanto costa vendere su eBay?

Vediamo ora quali sono i costi per vendere sulla piattaforma eBay. Sia che si scelga un piano di vendita individuale che professionale, eBay chiede una tariffa fissa per ogni inserzione pubblicata:

  • 0.35€ per le inserzioni Compralo Subito;

  • 0.50€ per le inserzioni in formato Asta.


A queste, va aggiunta una commissione finale calcolata sul prezzo di vendita che varia a seconda della categoria del prodotto. Questa tariffa è compresa tra il 4.3% e il 9.6%. Inoltre, eBay offre la possibilità di personalizzare ulteriormente la propria inserzione aggiungendo opzioni come:

  • Sottotitolo;

  • Prezzo di riserva;

  • Inserzioni programmate;

  • Inserzioni sponsorizzate.


Un'altra possibilità per i venditori è quella di aprire un negozio online sulla piattaforma per offrire agli utenti una vetrina completa dei propri prodotti. Il negozio di eBay mette a disposizione del venditore una serie di strumenti che permettono di ottimizzare le proprie vendite. Esistono tre tipi di negozio su eBay tra cui scegliere, a seconda delle proprie esigenze e dei propri obiettivi:


  • Negozio Base (€19,95/mese): Può essere aperto anche da utenti non professionali che hanno collegato al proprio account ad conto PayPal;

  • Negozio Premium (€48,19/mese): Per i venditori professionali che hanno aperto un account Business e che hanno ottenuto un punteggio del venditore non inferiore a 4.4 in ognuna delle quattro aree (Comunicazione, Spese di spedizione, Tempi di spedizione e Oggetto conforme alla descrizione) per almeno 12 mesi;

  • Negozio Premium Plus (€182,39/mese): è rivolta ai professionisti che hanno fatto del web la propria attività. Mette a disposizione inserzioni in formato Compralo subito in numero illimitato e 250 inserzioni in formato Asta online. Può essere aperto da tutti gli utenti con account Business che hanno ottenuto un punteggio del venditore non inferiore a 4.6 in ognuna delle quattro aree per almeno 12 mesi.

Per aprire il tuo negozio eBay, collegati alla piattaforma, accedi al tuo account e clicca sulla voce "Il mio eBay". In seguito, seleziona l'opzione "Account" e poi "Iscrizioni".

A questo punto, fai clic sull’opzione "Iscriviti" e inserisci il nome da dare al negozio nel campo Nome del Negozio. Infine, clicca sui pulsanti "Continua" e "Iscriviti" con tariffa d’iscrizione.


Vendere su eBay: Pubblicare un inserzione

Dopo aver parlato dei costi della piattaforma vediamo ora cosa sapere prima di vendere su eBay.

Per vendere un oggetto su eBay basta accedere al proprio account e cliccare su "Vendi", in altro a destra. A questo punto andranno inseriti tutti i dati necessari come le immagini, una descrizione del prodotto e la categoria.


Nota: Fatta eccezione per alcune categorie molto specifiche, per vendere su eBay non è necessario inseire un codice EAN. Inoltre, è possibile vendere prodotti già presenti sulla piattaforma da altri seller senza nessuna difficoltà. A differenza di Amazon, su eBay non esiste il concetto di Buy Box. Pertanto, è possibile vendere lo stesso prodotto di altri venditori personalizzando testo, immagini e non competendo al ribasso sul prezzo.


Arrivati a questo punto, bisognerà semplicemente scegliere il prezzo e impostare la scheda prodotto a proprio piacimento.

Come anticipato, su eBay si può scegliere se vendere in formato Asta o in formato Compralo Subito. Vediamo nel dettaglio le differenze.


vendere su ebay

Asta online:

Le aste su eBay possono avere una durata compresa tra 1 e 10 giorni, impostando a piacimento il proprio prezzo di partenza. Inoltre, è possibile spuntare la voce "Aggiungi Compralo Subito" permettendo all'utente di acquistare senza attendere la fine dell'asta. Nel caso si inserisca questa opzione, il prezzo Compralo Subito dovrà essere almeno del 40% superiore a quello di partenza.


Compralo subito:

Permette all’acquirente di acquistare subito l’oggetto. In questo caso l'inserzione sarà gestita come una normale vendita online, quindi bisognerà specificare:

  • Prezzo;

  • Quantità;

  • Durata dell’inserzione.


Per completare la scheda, indica la modalità di spedizione, scegliendo tra quelle presenti accanto alla voce Servizio (Pacco ordinario, Ritiro in zona, Piego di libri, Corriere ecc.), indicando il prezzo. Se vuoi offrire la spedizione gratuita apponi il segno di spunta accanto alla voce "Offri la spedizione gratis".


Sarà, poi, necessario scegliere i metodi di pagamento. Alcune delle opzioni a disposizione sono:

  • PayPal;

  • Bonifico bancario;

  • Vaglia postale;

  • Contrassegno.

Ce ne sono molte altre selezionabili.


Importante: Molti sistemi di pagamento prevedono delle commissioni. In fase di impostazione del prezzo sarà necessario tenerle conto per calcolare accuratamente la marginalità.


Per concludere, è necessario selezionare i tempi e le modalità di spedizione, scegliendo se includere i costi nel prezzo del prodotto o farli pagare a parte. Le spedizioni gratuite rendono l'inserzione tendenzialmente più accattivante e possono portare dei benefici in termini di SEO eBay.


Vendere su eBay: SEO e Promozioni


Su eBay, come negli altri marketplace, la concorrenza è tanta e spesso spietata. Farsi notare non è sempre semplice. Al fine di massimizzare la propria visibilità occorre apportare alcuni piccoli accorgimenti.


Il primo passo è la ricerca delle parole chiave. Prima di iniziare a compilare la propria scheda prodotto, infatti, è necessario capire quali sono le parole più digitate dagli utenti nella barra di ricerca. Ci sono diversi software online che permettono di effettuare una ricerca di parole chiave accurata.


Evitate di inserire keywords poco pertinenti, anche se hanno un alto volume di ricerca. Questo tipo di strategia potrà aumentare il traffico della pagina, ma vi darà visibilità per un target di clientela che è alla ricerca di un altro prodotto.


Concentratevi sulle keywords che meglio descrivono il prodotto, assicurandovi di raggiungere gli utenti più interessati al vostro articolo. Inoltre, le parole chiave più ricercate saranno anche quelle più competitive ed è poco probabile che riuscirete ad apparire in tempi brevi tra i primi risultati.


Un’altro elemento fondamentale sono le immagini. eBay vi permette di aggiungerne fino a 12 foto, sfruttate bene questa opportunità. Per i prodotti con funzioni estetiche (arredamento, abbigliamento, oggettistica) è importante che le immagini siano a forte impatto visivo. In generale, le immagini devono essere di descrivere al meglio il prodotto ed essere più realistiche possibile.


Anche per i prodotti più funzionali le immagini sono fondamentali. In questo caso, più che mostrare la scatola del prodotto da 12 angolazioni, potrebbe essere d’aiuto fornire immagini del prodotto in uso, schede tecniche, dati, grafici e tutti quelli che possono essere i punti di forza dell'articolo.


vendere su ebay

Soprattutto nella fase di lancio del prodotto, uno strumento importante messo a disposizione di eBay sono gli annunci sponsorizzati. In cambio di una maggiore quota di profitto, eBay metterà i vostri annunci in primo piano per tutte le parole chiave indicate.


Gli annunci sponsorizzati su eBay seguono un meccanismo diverso da quelli di altre piattaforme, dove tendenzialmente sono Pay Per Click (paga per ogni clic). Infatti, eBay chiede di selezionare una percentuale sul prezzo dell'annuncio in cambio di un migliore posizionamento. Più è alta questa quota, maggiore sarà la visibilità offerta da eBay. La piattaforma tratterrà la quota solamente se il prodotto verrà venduto nei 28 giorni successi al clic sull'annuncio sponsorizzato.

Il grandissimo vantaggio di questo meccanismo è che la pubblicità non necessita di alcun investimento, i costi saranno sempre sotto controllo e si riuscirà a ottenere sempre un profitto da ogni annuncio.

Inoltre, così facendo, sarà possibile sponsorizzare anche prodotti con un prezzo di vendita più basso. Il meccanismo di Amazon, ad esempio, non rende questa strategia possibile, in quanto il costo dei clic non è proporzionale ai margini di profitto.



Conclusioni


Ogni piattaforma di e-commerce ha le proprie peculiarità e, nonostante eBay non sia più il leader di mercato, offre diverse opzioni che lo rendono competitivo e dovrebbe rientrare in ogni strategia di digital marketing. Non sempre però, si ha il tempo e la possibilità di seguire al meglio tutti i canali di vendita. Per sfruttarli al meglio, o se ti serve un altro tipo di aiuto con la crescita delle tue vendite online contattaci senza impegno, altrimenti: