Search

Vendere su Amazon vs il proprio E-commerce





Quando si decide di iniziare a vendere i propri prodotti online, non si può fare a meno di pensare al colosso di Seattle. I vantaggi del marketplace Amazon rispetto al proprio e-commerce sono molteplici. Tuttavia, ogni brand può esprimere appieno la propria identità solamente con un proprio sito su misura, tramite il quale fidelizzare al massimo i propri clienti.

Gli e-commerce stanno vivendo una vera e propria esplosione, che ha avuto un'impennata ancora maggiore da marzo 2020. Il livello di digitalizzazione in Italia è ancora basso e molte aziende stanno correndo ai ripari per colmare il gap con chi, con lungimiranza, già da tempo ha iniziato a lavorare e investire sui nuovi canali di comunicazione e vendita.


Vendere solo attraverso il tuo e-commerce o anche su Amazon?


Per rispondere a questa domanda, bisogna fare una serie di valutazioni. Il mondo delle vendite online si evolve costantemente e, in tempi di crisi, è importante trovare la giusta formula per stare al passo coi tempi.

Amazon è sicuramente un punto fermo; nessuno è in grado di offrire una visibilità così alta ed un'accessibilità così semplice. Ha rivoluzionato lo shopping online con la sua ampia gamma di prodotti e servizi (Prime, Echo, Alexa). Quasi il 50% delle vendite online giornaliere viene effettuato tramite Amazon.

Basse barriere all'ingresso portano inevitabilmente ad un numero maggiore di concorrenti contro cui competitor. Per questo motivo, per poter colmare rapidamente questo gap, è fondamentale avere una strategia adeguata. Il modo più sicuro e rapido per farlo, è affidarsi a professionisti che conoscono già a fondo il settore.



Vantaggi del vendere su Amazon rispetto al proprio ecommerce

Rispondiamo subito alla domanda principale: quali sono i vantaggi del vendere su Amazon rispetto al proprio e-commerce?


I vantaggi sono diversi:

  • non bisogna creare un sito, pertanto sarà necessario un investimento iniziale minimo;

  • Amazon gode di una fiducia senza eguali agli occhi dei consumatori, sulla quale potrai fare leva;

  • Amazon appare sulla prima pagina di Google per ogni ricerca inenerente ad un prodotto;

  • ha una visibilità altissima, contro la quale è difficile competere;

  • puoi contare su un solido back-end. Il Seller Central di Amazon è un software gestionale completo che permette di gestire un altissimo numero di operazioni tra cui: inventario, pubblicità, contabilità, report, schede prodotto e molto altro;

  • la piattaforma è configurata a misura di venditore. Tecnicamente, non dovrai preoccuparti di nulla tranne lavorare sulle schede dei tuoi prodotti e gestire il lato marketing;

  • ti permette di raggiungere milioni di persone ovunque, in qualunque momento.


I vantaggi di un e-commerce


Di contro, anche il proprio e-commerce può portare a diversi vantaggi:

  • Massimo livello di personalizzazione. Puoi presentare il brand e mostrare i prodotti come vuoi;

  • Alta marginalità sui prodotti, venendo meno tutte le commissioni imposte da Amazon;

  • il confronto con la concorrenza sarà meno diretto;

  • c'è la possibilità di instaurare un rapporto con i propri clienti, raccogliendo informazioni e comprendendo più a fondo i loro bisogni;

  • Puoi fare una pubblicità selettiva per i tuoi prodotti mostrando quelli più venduti, le recensioni, promozioni speciali.


Amazon VS E-commerce: svantaggi a confronto

Per completare il confronto, è giusto anche mettere in evidenza gli svantaggi di entrambi i canali:


Amazon ha alcuni svantaggi per il venditore:

  • la concorrenza è elevata e sempre più agguerrita. Può generarsi una guerra ai prezzi che riduce al minimo la marginalità e la possibilità di errore;

  • commissioni sul venduto: Amazon prende una percentuale su ogni vendita effettuata;

  • il rapporto con i clienti, meno diretto rispetto a quello del proprio sito;

  • le campagne pubblicitarie possono avere, specialmente in fase iniziale, dei costi piuttosto elevati.

L'e-commerce di proprietà ti permette di operare in totale libertà, senza dover sottostare a tutte le regole imposte da un'altra piattaforma. La libertà, però, ha un prezzo. I costi fissi aumentano: creazione e gestione del sito, SEO, manutenzione, pubblicità. Inoltre, le tempistiche per migliorare il proprio posizionamento sui motori di ricerca sono mediamente molto più lunghi.

Guadagnarsi la visibilità richiede tempo, impegno, promozioni, advertising, annunci a pagamento.



Conclusioni

Tirando le somme, la soluzione ideale sarebbe naturalmente cercare di lavorare su entrambi i fronti.

Questo non è purtroppo sempre possibile, specie per i business in fase di start-up. Per chi vuole ridurre al minimo gli investimenti iniziali e ottenere rapidamente i primi risultati, Amazon rappresenta sicuramente un ottimo trampolino di lancio, nonché un ottimo strumento per validare i propri prodotti. L'e-commerce invece, è sicuramente lo strumento ideale per chi mira ad una crescita nel lungo periodo.

Contattaci per capire come muovere i tuoi primi passi nel marketplace più grande al mondo.