Search

Come vendere un prodotto già presente su Amazon



Amazon è diventato indispensabile per chi possiede un e-Commerce o intende vendere online i suoi prodotti. Attualmente, le aziende che vendono online investono un buon 50% delle spese destinate a specifiche attività SEO sul gigante dell'e-commerce. Va da sé che bisogna conoscere le migliori strategie da adottare se si vogliono aumentare le vendite.


A proposito: molti si chiedono come vendere un prodotto già presente su Amazon. Su questo 'cruccio' tecnico sono state pubblicate poche guide e vogliamo colmare la lacuna.

Non è affatto facile vendere su Amazon. Bisogna caricare i prodotti da mettere in vendita curando nel dettaglio la SEO per ciò che riguarda i titoli, le descrizioni, le schede. Inserire foto di alta qualità, gestire l'inventario nel pannello di amministrazione, spedire in tempi rapidissimi, curare l'assistenza clienti. Amazon supporta i venditori attraverso servizi creati ad hoc come, ad esempio, la Logistica.

Ma torniamo alla domanda del nostro focus: come vendere un prodotto già esistente su Amazon? Cosa bisogna fare tecnicamente?



Come vendere un prodotto già presente su Amazon: premessa


Hai aperto l'account, sei pronto per caricare i tuoi prodotti ed iniziare la vendita su Amazon. Oppure hai già inserito diversi prodotti ma non ti era mai capitato di venderne uno già presente su Amazon.

Devi sapere che il colosso della vendita online ti permette sia di inserire i tuoi prodotti per la vendita, sia di rivendere prodotti di altri.

In sostanza, dopo aver effettuato il login dal tuo account, andrai a cliccare sulla voce Inventario e da qui potrai scegliere tra due opzioni:


  • caricare una nuova voce dalla lista di prodotti Amazon;

  • caricare un prodotto già esistente nel suo catalogo.


Possiedi un tuo e-commerce? Se la risposta è positiva, potrai sfruttare integrazioni che ti permettono di inviare ad Amazon dati di prodotto registrati nel database del tuo ecommerce.


Cosa fare per caricare un prodotto già esistente su Amazon


Ci hai provato più volte, hai chiesto ai tuoi amici che vendono su Amazon, hai provato a dare un'occhiata sui forum. Non sei riuscito a caricare un prodotto già presente sul catalogo di Amazon.

Ecco cosa devi fare.

Dovrai, innanzitutto, compilare almeno una delle caselle che corrispondono a:

  • nome prodotto;

  • codice EAN;

  • codice ISBN (se vendi libri);

  • codice UPC;

  • codice ASIN.

Dopo che avrai compilato almeno una di queste caselle, Amazon eseguirà una ricerca proponendoti il prodotto da inserire nel tuo catalogo.

Lo selezioni dopodiché riempi la voce SKU inserendo un codice univoco a tua scelta. Modificando il codice SKU non riutilizzare o riciclare SKU precedenti ma creane uno nuovo a cui riassegnare il prodotto.

Subito dopo, non ti resterà altro da fare che inserire le restanti informazioni ovvero:


  • nome del prodotto;

  • descrizione;

  • dettagli;

  • foto;

  • prezzo.


Tutto qua. Forse, resterai deluso: pensavi si trattasse di un'operazione più complessa e ti chiedi perché non ci sei arrivato da solo. Perché bisogna conoscere in anticipo le procedure per eseguire operazioni complete, anche se si tratta di operazioni semplici.


Caricare un nuovo prodotto con codice EAN duplicato


Se, invece, devi caricare un prodotto non presente su Amazon, l'operazione sarà leggermente più lunga. Questo perché dovrai fornire tutte le informazioni che riguardano il prodotto.

Come primo step, dovrai associare in modo corretto la categoria al prodotto per consentire agli utenti di trovare il tuo articolo. Questo abbinamento rappresenta un elemento SEO fondamentale.

In seguito, passerai alla compilazione di tutte le informazioni relative al prodotto (titolo, descrizione, prezzo, ecc.) scegliendo immagini di qualità.

Al tuo nuovo prodotto verrà associato un codice ASIN (Amazon Standard Identification Number) univoco (alfanumerico di 10 cifre) che ha la funzione di identificare il prodotto.

Ok, segui correttamente la procedura ma, al momento di inserire il nuovo prodotto, che succede? Amazon riconosce come già presente in catalogo il codice EAN.


Cosa fare a questo punto?


Hai 3 chance:


- associare la descrizione del prodotto a quella già esistente. Sappi però che puoi rischiare incongruenze nella categoria e variazioni sul prodotto o nelle foto. Di solito, sceglie questa soluzione un rivenditore di articoli di grandi brand;


- modificare il tuo codice EAN comprandone uno nuovo su Gs1it.org;


  • segnalare la problematica al servizio di assistenza Amazon nel caso in cui tu debba abbinare al prodotto un EAN in quanto è di tua produzione.


In quest'ultimo caso, potrai scegliere tra due azioni:


  • contattare il Call Center Amazon per compiere l'operazione sotto la guida 'reale' di un assistente, non in modo automatico. E' la procedura migliore, più semplice, sicura e rapida;

  • contattare Amazon aprendo un ticket effettuando l’accesso con il tuo username e password. In questo caso, dovrai indicare la foto prodotto abbinata al codice EAN. Amazon, nell'arco di 24 ore, verificherà in modo automatico. Non consigliamo questa soluzione perché, trattandosi di una risposta automatica, la tua richiesta potrebbe non essere accolta. Il ticket potrebbe chiudersi con un bel 'nulla di fatto'.



L'importanza di scegliere la categoria e il codice giusti per farsi trovare dagli utenti


Associare ai propri prodotti i codici giusti (ASIN, EAN, ecc.) è vitale per raggiungere gli utenti, per farsi trovare su Amazon.

Insieme alle keyword mirate e ad immagini di qualità, i codici prodotto sono essenziali per cercare di portare il maggior numero possibile di potenziali acquirenti sulle tue schede prodotto.

Maggiore visibilità significa portare visite ai tuoi prodotti aumentando la possibilità di vendere.

Ti raccomandiamo, quindi, di scegliere con cura le categorie giuste. Attento a dove listi i prodotti, soprattutto se i tuoi articoli potrebbero fare capo a diversi gruppi merceologici.


Non siamo riusciti a rispondere a tutte le tue domande?


Contatta uno dei nostri esperti!