Search

Come vendere un prodotto su Amazon



Amazon è il leader indiscusso delle vendite online. La piattaforma riceve milioni di visite ogni giorno e la propria presenza sul marketplace sembra essere indispensabile per chi vuole vendere attraverso i canali digitali. In questo articolo spiegheremo come iniziare a vendere su Amazon e come aggiungere prodotti al proprio catalogo. A chi fosse in una fase più avanzata e volesse invece capire come aumentare le vendite su Amazon e migliorare il posizionamento dei propri prodotti, consiglieremmo di leggere il nostro articolo sul funzionamento dell'algoritmo.

  1. Come vendere un prodotto già presente su Amazon

  2. Come caricare più prodotti su Amazon

  3. Caricare prodotti non presenti su Amazon

  4. Principali difficoltà nel caricare i prodotti su Amazon

  5. Conclusioni


Come vendere un prodotto già presente su Amazon

Per chi non ha mai venduto sul marketplace, il SellerCentral - la piattaforma gestionale per i seller di Amazon - può apparire incomprensibile e particolarmente complicata da gestire. E, purtroppo, lo è. Serviranno un po' di impegno e soprattutto tanta pratica per imparare a comprenderne a fondo almeno le funzioni base.

Il primo passo dopo l'iscrizione è sicuramente quello di caricare il primo prodotto in catalogo.

Ed è qui che ci si imbatte nel primo bivio. Infatti, dopo aver cliccato su Catalogo>Aggiungi prodotti, Amazon vi domanderà se il prodotto è già presente.

In caso di risposta positiva, sarà necessario indicare l'identificativo dell'articolo che si vuole aggiungere (codice EAN, ASIN, UPC ecc.). Se Amazon troverà una corrispondenza tra l'ID che avete inserito e un prodotto presente nel proprio database, vi saranno richiesti unicamente:

  • Qual è la condizione del prodotto (nuovo, usato, ricondizionato ecc.);

  • Il codice SKU. Questa è una voce opzionale che serve unicamente ai seller per assegnare un proprio identificativo ai prodotti (ad esempio, nel caso in cui gli articoli siano in vendita su più marketplace);

  • Il prezzo;

  • Chi gestisce la logistica. Se deciderete di affidarla ad Amazon, dovrete creare un ordine di spedizione. Se la gestirete in autonomia, sarete obbligati a indicare anche le quantità di prodotto a disposizione.

Una volta inserito l'articolo, vi "aggancerete" alla pagina prodotto già esistente. Infatti, a differenza di altri marketplace come eBay, su Amazon a ogni prodotto corrisponde un'unica inserzione.


Ma come si vende su Amazon se i seller sono raggruppati tutti nella stessa pagina? Per potervi mettere in mostra e aumentare la vostra visibilit, dovrete essere il venditore che offre i prodotti alle condizioni migliori sulla base di criteri stabiliti da Amazon. Per apparire per primi, ed essere verosimilmente scelti dai clienti per i propri acquisti, dovrete ottenere quella che in gergo viene chiamata BuyBox. A questo argomento abbiamo indicato un articolo apposito.

Per quanto riguarda il lato Amazon SEO, dal momento che vi appoggerete a schede prodotto già create da altri, i vostri margini di manovra saranno molto limitati. Infatti, non vi sarà possibile nemmeno modificare il testo e le immagini dei prodotti. Per farlo dovrete contattare il venditore principale oppure aprire un ticket con l'assistenza clienti Amazon, che difficilmente accetterà la vostra richiesta.


Come caricare più prodotti su Amazon

Molte delle aziende che ci contattano per iniziare a vendere su Amazon hanno in catalogo diversi prodotti, a volte anche decine di migliaia. Aggiungere gli articoli uno a uno, per quanto la singola operazione possa essere relativamente veloce, sarebbe di fatto impossibile. Ma come caricare l'intero inventario su Amazon, quindi?

Il marketplace ha messo a disposizione la possibilità, per i venditori professionali, di caricare l'intero catalogo con un file CSV. Nella stessa schermata vista in precedenza, occorrerà selezionare la voce Sto caricando un file per aggiungere più prodotti, impostare le colonne del proprio CSV in base alla categoria e ai prodotti che si vogliono aggiungere e scaricare il file. Dopo averlo compilato in modo attento e quanto più completo possibile, andrà accedendo alla stessa sezione.


La compilazione di documenti di questo tipo può risultare complicata le prime volte. Per questo motivo Amazon ha deciso di inserire all'interno del file una tab completa per spiegare tutti i campi e una in cui viene mostrato un esempio per ognuno di essi.


Nota: Il caricamento dei prodotti tramite file CSV è la forma preferita dal marketplace. In caso di problematiche, il servizio clienti suggerisce di apportare modifiche alle proprie schede utilizzando proprio questa modalità.


Caricare prodotti non presenti su Amazon

Finora abbiamo analizzato il caso in cui si decida di vendere prodotti già presenti su Amazon. Ma come si vende un prodotto del nostro marchio oppure non ancora presente sulla piattaforma?

Non è nulla di complicato, sarà solamente necessario qualche passaggio aggiuntivo.

Il punto di partenza è sempre la sezione Aggiungi un prodotto, ma in questo caso dovremo selezionare l'opzione Sto aggiungendo un prodotto non venduto su Amazon. A questo punto sarete obbligati a scegliere la categoria del vostro prodotto. Potrete cercare manualmente oppure utilizzare la funzione cerca. La categoria è molto importante. Il nostro consiglio, qualora foste indecisi e non trovaste quella più appropriata per i vostri prodotti, è quello di fare una breve ricerca e vedere quali sono quelle scelte dai vostri concorrenti. Se non troverete la categoria corretta, almeno saprete che state andando a competere nella sezione più pertinente



Effettuata la scelta, dovrete compilare tutti i campi obbligatori per poter iniziare a vendere il vostro prodotto su Amazon. Gli attributi inderogabili non sono gli stessi per ogni prodotto, ma alcuni di essi sono obbligatori a prescindere dalla categoria:

  • Identificativo prodotto (EAN, ASIN, ecc.), a meno che non abbiate ottenuto un'esenzione per codici EAN;

  • Titolo, di massimo 200 caratteri;

  • Prezzo;

  • Logistica. Come prima, se decideste che sarete voi a spedire, dovreste inserire anche la quantità;

  • Paese di origine;

  • Condizione del prodotto;

  • Almeno un'immagine.

Nota: Le immagini non sono marcate con il tipico riquadro rosso che indica gli attributi obbligatori e vi sarà possibile salvare la scheda anche senza averne inserita una. Tuttavia, non inserendo immagini, oltre a rendere il prodotto di fatto invendibile, riceverete una notifica di errore in un secondo momento,


Dopo aver salvato e atteso qualche minuto, se la quantità dei prodotti è maggiore di zero e avrete compilato tutto nel modo corretto, il vostro prodotto dovrebbe iniziare a essere visibile su Amazon.


Principali difficoltà nel caricare i prodotti su Amazon

Come abbiamo visto, caricare i prodotti e iniziare a vendere su Amazon non è particolarmente complicato. Tuttavia, la piattaforma è piena di insidie per chi si appresta a utilizzarla per le prime volte.

Alcuni venditori si imbattono in problemi ancora prima di iniziare e si vedono richiesti alcune autorizzazioni come quelle per:

  • Vendere in una determinata categoria;

  • Vendere i prodotti di un altro marchio.

In questo caso Amazon richiederà della documentazione aggiuntiva come licenze, requisiti di conformità o mandati da parte del titolare del marchio.

Altri problemi possono insorgere dopo la creazione della scheda prodotto e fanno riferimento alla qualità degli attributi inseriti. Infatti, è possibile che Amazon accetti la creazione della scheda, ma riconosca qualche tipo di errore in un secondo momento. Tra i più frequenti ci vengono segnalati:

  • L'immagine non è conforme alle linee guida;

  • Potenziale errore di prezzo, troppo alto o troppo basso;

  • Il titolo, i punti elenco o i termini di ricerca superano il limite consentito di caratteri;

  • È necessario aggiungere altri attributi obbligatori.

Un'altra difficoltà per i seller è quella di non riuscire a trovare i prodotti appena caricati sulla piattaforma utilizzando la barra di ricerca. In questo caso, l'unica soluzione è attendere. Amazon si sta trasformando in un vero e proprio motore di ricerca e l'indicizzazione dei prodotti non è immediata.


Un discorso a parte, come indicato nella sezione introduttiva, meriterebbe la difficoltà di ottenere le prime vendite su Amazon. Il traffico della piattaforma è in continuo aumento, ma con esso anche le aziende che vogliono sfruttare l'opportunità delle vendite online. Per vendere è importante lavorare sulla SEO di Amazon, sull'advertising, sull'ottimizzazione delle schede prodotto e su tutti gli aspetti che ruotano intorno a una piattaforma così complessa. Per chi è alle prime armi, il nostro consiglio è sempre quello di rivolgersi a chi ha esperienza nel settore, risparmiando una notevole quantità di tempo ed evitando di imbattersi in spese eccessive.


Conclusioni

Ci sono diversi modi per caricare i prodotti su Amazon ed essi dipendono principalmente dalla presenza o meno degli articoli sulla piattaforma. In caso di prodotti già presenti, il procedimento è più rapido e sicuramente meno impegnativo, ma non lascia molto spazio di manovra per aumentare la visibilità dei propri prodotti. In caso di articoli nuovi, invece, è possibile lavorare a una strategia che permetta di aumentare le vendite su Amazon. Soprattutto nel secondo caso, il nostro consiglio è quello di rivolgersi a chi ha già esperienza nel settore per scalare le classifiche nel modo più rapido ed efficiente possibile. Per qualsiasi domanda su come caricare i prodotti o aumentare le vendite su Amazon contattaci senza impegno, altrimenti: